Ricuperare giaciture geologiche da immagini satellitari e DEM: nuova versione del plugin qgSurf per QGis

Presento una nuova versione sperimentale di qgSurf, la 0.2.0, che ha come intento quello di permettere, all'interno di Quantum Gis, di utilizzare immagini satellitari, come quelle liberamente disponibili in GoogleEarth, accompagnandole a DEM, per ricavare in maniera interattiva, per trial-and-error, la giacitura di piani geologici .

Schermata del plugin, con un esempio di analisi su M.te Alpi (Basilicata), da immagine Google, e dati DEM Aster a 30 m di risoluzione.
Come detto la versione è sperimentale (ogni segnalazione di baco è benvenuta -> alberti.m65@gmail.com) ed è stata testata fondamentalmente sulla versione Windows di Quantum GIS 1.8.0. A differenza della versione precedente, l'interazione con la mappa avviene all'interno del canvas di Quantum GIS, il che permette di utilizzare come base cartografica qualsiasi livello vettoriale o raster, come appunto le immagini satellitari disponibili dai servizi di GoogleEarth, Bing, etc, caricabili in Quantum GIS attraverso il plugin OpenLayers.


Finestra del plugin qgSurf v. 0.2.0, tab 'Geographic data'.

Brevemente, la successione di utilizzo di qgSurgf v. 0.2.0 è la seguente:
0) occorre settare come sistema proiettivo del progetto QGis quello del DEM utilizzato per la determinazione;
1) dal tab 'Geographic data' si definisce il DEM sul quale viene calcolata l'intersezione del piano. Questo permette quindi di definire nella mappa il punto sorgente (source point) che contiene il piano geologico;
2) dal tab 'Geological data' si settano i parametri (immersione ed inclinazione) del piano, e col bottone 'Calculate intersection' vengono calcolati i punti di intersezione teorici tra DEM e piano geologico. Questi parametri possono essere variati sino a trovare un 'best-fit' con un lineamento (stratificazione, faglia, etc.) visibile in immagine satellitare.
3) nel tab 'Output' troviamo gli strumenti per salvare le intersezioni, come punti o linee, in shapefile.

Ovviamente se si dispone di misurazioni strutturali di terreno è possibile testare la loro corrispondenza con gli andamenti visibili in immagini satellitari/aeree o in cartografie geologiche georiferite.

Il plugin può essere scaricato direttamente all'interno di Quantum GIS, oppure da http://plugins.qgis.org/plugins/qgSurf/ per essere poi decompresso nella cartella dei plugin Python di Quantum GIS.



Comments