Estensioni per ArcView 3?

ArcView 3, anche se scomparso dall'orizzonte dello sviluppo e vendite di ESRI, è presumibilmente ancora utilizzato in varie occasioni, per esempio per visualizzare coverage o grid in formato ESRI, per verificare il sistema proiettivo di un livello che ArcGis colloca in una posizione molto lontana da quella che ci aspetteremmo o anche per operazioni standard come digitalizzazioni e simili. Uno dei suoi fattori di successo è l'abbondante numero di estensioni, prevalentemente libere, che sono state sviluppate e che non sempre sono state tradotte in versioni per ArcGis. In questo post elenco alcune estensioni free per ArcView 3.x che possono essere utili, particolarmente nel settore delle Scienze della Terra.

Queste estensioni si possono suddividere in due categorie principali, per processamenti di dati vettoriali e per processamenti raster.

Nel primo gruppo due fra le più utili sono XTools ed EditTools.
Il primo è una versione free, scaricabile da http://arcscripts.esri.com/details.asp?dbid=11526 , creata da Mike Delaune. Permette di effettuare geoprocessing su livelli vettoriali (per es. clip, unione, intersezione) ed anche di convertire le geometrie da/a puntuale-lineare-poligonale e da geometrie raggruppate a singole (p.e. da regioni a poligoni individuali). Consente inoltre operazioni di visualizzazione delle caratteristiche e delle statistiche di tabelle descrittive di livelli vettoriali.
EditTools (http://www.ian-ko.com/ ) fornisce le stesse funzionalità geometriche di XTools, aggiungendone varie altre, come quelle dedicate alla creazione di poligoni di Thiessen, al calcolo del convex-hull e alla creazione di livelli 3D (anche come TIN).

Per quanto riguarda i dati raster, ma anche per processamenti vettoriali, una delle più interessanti suite di strumenti è quella fornita da Jenness Enterprises (http://www.jennessent.com/arcview/arcview_extensions.htm). Alcuni di questi strumenti sono stati anche tradotti per ArcGis. Qui accennerò brevemente solo ad alcune dedicate a dati raster. Nota: in generale richiedono la disponibilità dell'estensione ESRI Spatial Analyst.
Grid Tools permette di geoprocessare grid con operazioni di clip, mosaicatura e simili, di derivare statistiche descrittive e di applicare scale di colori efficaci e gradevoli. Con Directional Slope si può calcolare la pendenza lungo direzioni costanti. Grid and Theme Regression consente di analizzare le relazioni statistiche spaziali tra più livelli, raster e vettoriali.

Un ultimo tool che consiglio è Profile Extractor (http://www.ian-ko.com/ ), che permette di creare profili verticali a partire da livelli grid, anche più di uno in una stessa sezione. Questi profili possono poi essere esportati, anche come dati numerici per essere utilizzati in altri software.

Comments